Diventa produttore e crea la tua Internet TV. Equipaggiamento – Audio (Lezione 2)


Benvenuti alla seconda lezione del nostro corso. L’indice lo trovate nel post di presentazione. Oggi parleremo di audio e più precisamente di microfoni. Per creare video di buona qualità tra cui film da inserire su internet, l’audio ha un ruolo ……

SNAI SCOMMESSE

Benvenuti alla seconda lezione del nostro corso. L’indice lo trovate nel post di presentazione. Oggi parleremo di audio e più precisamente di microfoni.

Per creare video di buona qualità tra cui film da inserire su internet, l’audio ha un ruolo molto importante, soprattutto se ci sono dei dialoghi. Non tutti i microfoni vanno bene, molti infatti fanno quel brusio che dà tanto fastidio e rende difficoltoso l’ascolto. Un cattivo audio è deleterio per l’intero progetto.

Molte fotocamere e alcune videocamere non dispongono di un microfono di buona qualità, quindi a seconda di ciò che volete produrre, è necessario disporre di un microfono esterno che consenta di ottenere un suono il più professionale possibile. Al momento ci sono buoni microfoni utili per il nostro scopo con un prezzo abbordabile (da 25 euro in su).

Ci sono diversi tipi di microfono a seconda dello scopo del nostro progetto. Ve ne elenco alcuni:

  • Classico: anche chiamato il gelato. E’ il microfono per antonomasia, il più usato stile reporter. Consigliato per chi vuole creare un progetto con dei servizi stile TG o film-documentari tipo quelli di Michel Moore. Può essere con o senza fili.
  • Presentatore: E’ quello che usano i presentatori tv o a teatro. Per intenderci quello piccolissimo che si attacca alla camicia. E’ un po’ più costoso del precedente ma permette una certa mobilità. Consigliato nei monologhi e nelle rappresentazione teatrali.
  • Film: Detto anche shutgun per la sua forma bislunga simile a un fucile da caccia. E’ quello che vedete nel dietro le quinte di un film e ricopre un’area abbastanza vasta. Per l’appunto usato nella creazione di opere cinematografiche. Il suono che ne risulta è purissimo e senza brusii esterni. Costa qualche centinaia di euro.
  • Wireless: Microfono senza fili affidabile e abbastanza costoso. Avendo tecnologia wireless può interferire facilmente con onde radio e creare problemi. Bisogna assicurarsi prima di usarlo che l’audio non abbia interferenze esterne che ne impediscano il corretto funzionamento.
  • Cuffie: Da quando è nata la possibilità di videochiamare con internet c’è stato un boom nella produzione e nella vendita di questo tipo di dispositivi che incorporano anche un microfono. Il prezzo varia da 10 euro fino a qualche centinaio di euro per quelle più performanti che filtrano il brusio esterno e permettono di ottenere un suono limpido e uniforme. Usato soprattutto nei quiz televisivi e nelle chat.

Ci sono tanti microfoni esterni che possono fare al caso vostro. La scelta ricade in primis in base a ciò che volete realizzare e successivamente alla qualità del dispositivo audio e al livello di professionalità che volete raggiungere. Ovviamente maggior qualità implica maggior prezzo.

Inserisci un commento


site statistics