Categorie
Guide Pillole

Come creare un file torrent e condividerlo via P2P

I file torrent sono sempre più diffusi, questo è dovuto dal fatto che essi hanno grandi benefici per le persone che effettuano filesharing e che intendono sfruttando la connessione peer-to-peer. Solitamente questi file vengono scaricati, ma pochi sanno come si fa a creare file torrent da poter poi condividere con chiunque attraverso gli appositi client.

La prima cosa da fare è scaricare uTorrent. uTorrent è un client BitTorrent che vi consentirà oltre che a scaricare, anche di creare file torrent. Ci sono altri client bitTorrent sulla Rete che sono in grado di fare questa operazione, ma uTorrent sia il migliore per la sua facilità d’uso e l’uso basso della memoria.

La procedura da seguire è molto semplice e non richiede conoscenze informatiche particolari. Vediamo insieme i passi da seguire per creare un file torrent per poi condividerlo via P2P.

  • Una volta installato uTorrent, aprirlo e cliccare su “File” e successivamente su “Create New Torrent”

NewTorrent_1.jpg

  • Si aprirà nuova finestra. Qui dobbiamo aggiungere il file che vogliamo diventi torrent tramite il pulsante “Add file“. Per trasformare in un file torrent un’intera cartella, è necessario prima comprimerla in .zip o .rar

NewTorrent_2.jpg

  • Come potete vedere, nella finestra sovrastante, ci sono anche altre proprietà come il “Web tracker” e “Web seeds“. Se voi conoscete le informazioni di questi campi potete riempirli, se non li conoscete potete lasciarli bianchi e salvare il file tramite il pulsante “Create and Save as“. Cosi avete cerato il vostro file torrent.

Per poterlo condividere con chiunque non vi resta che metterlo in seed e uppare il piccolo file .torrent appena creato su Internet e renderlo scaricabile.

[Via: FeedBurner IT3 sul Blog]

3 risposte su “Come creare un file torrent e condividerlo via P2P”

Non e vero questa guida va bene anche senza scrivere i trackers nella apposita sezione si crea il file torrent per poi condivirede , basta inserire i trackers manualmente in cui una persona va scaricarlo con utorrent o bittorrent , basta smanettare un pò e si può imparare senza alcuna guida

Note — il problema più grade sia di utorrent / bittorrent ecc. ecc. e di emule e che non sanno gestire più di ( esempio 1000 ) i file condivisi il numero esatto non riesco capire per in torrent però per emule sono 1000 file

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *