Categorie
Mondo web

Steve Jobs svela la nuova Apple TV: ecco tutti i segreti

Steve Jobs ha presentato la nuova Apple TV: nuova scatola, di circa quattro pollici quadrati, nata per lo streaming e per il noleggio film senza hard disk, rivoluzionando così il precedente modello. La “parola magica” della nuova Apple TV è appunto “streaming“, perché non è previsto nessun archivio in cui scaricare i filmati o foto. Tutto sarà visto in streaming on-demand e quindi è richiesta una connessione a banda molto larga.

La Apple Tv è talmente piccola da poter stare in un palmo di una mano e offre la possibilità ai suoi utenti di noleggiare film a 4,99 dollari e telefilm a 0,99 dollari, un prezzo talmente basso che, anche rivedendo i film, conviene sempre rispetto al noleggio.

Oltre a film e serie-tv, il nuovo gioiellino mostrerà anche spettacoli, foto e musica in streaming via Wi-Fi da altri dispositivi tra cui computer con iTunes installato, così come iPhone, iPad e l’iPod Touch. Ad esempio, un proprietario iPad potrebbe iniziare a guardare un film sulla tavoletta, poi a piedi in salotto e, con pochi tocchi, finirlo di guardare sullo schermo del televisore. Cosa c’è da sapere sulla nuova Apple TV?

All’inizio i prodotti disponibili saranno della ABC, della Disney e della Fox. L’apparecchio collegabile al televisore e che costa 99 dollari negli Usa permetterà di collegarsi a Flickr ,YouTube, ma anche a servizi di noleggio digitale della concorrenza di Apple, come Netflix.

La Tv Apple potrà mandare in streaming film direttamente da iTunes o dal computer, bypassando lo storage locale, che sarà comunque disponibile per navigare dentro il film in streaming mentre si guarda. Dal punto di vista visivo, invece, l’interfaccia utente è praticamente la stessa anche se l’integrazione dei punti con Rotten Tomatoes è un’inclusione interessante che potrebbe evitare che vi roviniate la serata con un noleggio sbagliato.

L’Apple TV viene collegata ad un televisore tramite un cavo HDMI e la connettività alla rete avviene o tramite cavo ethernet o via WiFi (802.11n). A livello hardware troviamo la stessa piattaforma dell’iPhone 4 e dunque il già noto processore A4 da 1Ghz. Lato software troviamo un’interfaccia di gestione molto semplice e intuitiva che permette di accedere ai contenuti molto velocemente.

Riassumendo il tutto, i 7 punti chiave su cui Steve Jobs punta per Apple TV:

  • Vuole i grandi film di Hollywood e i telefilm di punta, non materiale amatoriale;
  • vuole qualità HD;
  • vuole prezzi contenuti;
  • non vuole un altro computer da attaccare al televisore, cerca qualcosa di più semplice;
  • non vuole ritrovarsi ad affrontare problemi di spazio;
  • non vuole preoccuparsi della sincronizzazione con il computer;
  • cerca un oggetto silenzioso, che non si scaldi e che sia piccolo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *